Goloso e Curioso
A CONEGLIANO UN SALTO AL BISTROT REVOLUTION ED UNO IN CITTA'

A CONEGLIANO UN SALTO AL BISTROT REVOLUTION ED UNO IN CITTA'



Avviato nel 2012 da Tonino Ronchi e dalla moglie Eleonora Casagrande, socia responsabile della gestione, Revolution è da tutti ormai riconosciuto come il bistrot di Conegliano. Ispirato ai celebri locali parigini e situato in pieno centro ma in una suggestiva piazzetta interna pedonale con ampio plateatico per la bella stagione, dopo un’accurato restyling ha portato in città una ventata di Mitteleuropa. Nei suoi spazi dai toni eleganti ma al tempo stesso innovativi e dall’approccio volutamente friendly è possibile consumare un rapido break, darsi appuntamento per un aperitivo con gli amici o concedersi il tempo per una cena sfiziosa e ricercata nel segno dell’eccellenza a portata di tutti. Dal martedì alla domenica le proposte food seguono la stagionalità, garanzia di attenta cura nella selezione delle materie prime e nella loro preparazione con un’occhio alla sapiente combinazione dei vari ingredienti, dal semplice sandwich fino al piatto di tradizione locale. Ricca è inoltre l’offerta di vinidi produttori del territorio, personalmente selezionati dai titolari, tra coloro che lavorano con dedizione ed amano la ricerca, alle quali si aggiunge l’ambiziosa proposta di referenze di champagne, oltre a vini alsaziani e di borgogna, riesling tedeschi, qualche etichetta di vini biologici e biodinamici, alcune birre e un’accurata selezione di distillati. Dalla tavola alla visita della città il passo è breve. Dopo le prelibatezze dell’enogastronomia locale perché non dedicarsi a quelle di Conegliano, alla scoperta di luoghi, alcuni dei quali insoliti, che meritano una visita. Una breve passeggiata a piedi condurrà al cuore storico di Conegliano, Via XX Settembre o Contrada Granda con la sua incomparabile teoria di antichi palazzi del ‘400 e ‘500 che culminano nel Duomo dove tra altre mirabili opere si può ammirare la Pala del Cima, e nell’attigua Sala dei Battuti completamente affrescata con capolavori del Pozzoserrato e di Francesco da Milano. Subito a ridosso della cattedrale, si può percorrere la suggestiva Via Cima, famosa perché un tempo vi erano concentrate le dimore degli artisti e dove è visitabile la dimora del pittore Giovanbattista Cima, fino a raggiungere l’imbocco di Calle Madonna della Neve vecchio camminamento detto della Castagnera, che segue i resti delle antiche mura salendo fino a Castelvecchio, il castello che domina la valle e la città. Rimanendo in centro storico una tappa d’obbligo per gli appassionati d’arte è Palazzo Sarcinelli. Ecco il calendario delle mostre programmate nei prossimi mesi: fino 18 settembre 2016 “I Boscolo, padre e figlio”. La mostra, curata da Lorena Gava, propone un’antologica di opere di Domenico Boscolo Natta, scomparso nel 2002 e del figlio Salvino Boscolo; un confronto suggestivo tra mondi pittorici diversi ma legati da una forte sensibilità cromatica di chiara filiazione veneta. 24 settembre – 9 ottobre 2016 - “Il ricamo incontra il vetro”. In occasione del ventennale dell’associazione Sampler Club, la mostra espone manufatti realizzati dalle socie abbinati ad oggetti di vetro di Murano. 3 dicembre 2016 – 8 gennaio 2017 - Personale di Marcello Scuffi, artista vigoroso che ha modellato la sua maestria attingendo alla scuola dei grandi toscani del ‘400 fino alla trasposizione moderna di Rosai. Un'altra curiosa destinazione in città è il Museo del Caffè Dersut. Ubicato vicino all’omonima azienda in un ex essiccatoio degli anni ‘30, perfetto esempio di architettura industriale, in 600 mq e quattro sezioni il visitatore è guidato alla sperimentazione di un viaggio nella storia del caffè lungo l’intera filiera, dal chicco alla tazzina passando attraverso i macchinari che hanno reso celebre l’espresso italiano nel mondo. http://www.dersut.it/museo/ 

 

Claudio Zeni




Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
A conegliano un salto al bistrot revolution ed uno in citta'

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Inserisci il tuo commento

Titolo
Commento rilasciato da
Email
Commento
Valutazione

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy
Nome e Cognome
Email
Telefono
Paese
Messaggio

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy

CAPTCHA Image
[ Cambia codice ]

Per poter inviare il messaggio inserisci qui il codice di sicurezza
Editore

Editore del Goloso & Curioso è la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»

Iscriviti alla Newsletter