Goloso e Curioso
GRAND HOTEL PORTOVENERE PORTA IN SCENA IL SIGNOR VERMENTINO

GRAND HOTEL PORTOVENERE PORTA IN SCENA IL SIGNOR VERMENTINO

Il Vermentino sposa la grande cucina a Porto Venere. Giovedì 18 maggio alle 20:15 al Grand Hotel Portovenere la prima serata dedicata ai vini italiani, in collaborazione con i sommelier dell'Onav. La degustazione, guidata dal delegato provinciale Francesco Petacco, si snoderà attraverso cinque Vermentini (quattro Colli di Luni e un Candia) molto differenti tra loro per vinificazione, i quali verranno degustati "alla cieca", ossia con l'etichetta coperta. L'evento è inserito nell'offerta del Palmaria Restaurant, che quest'anno ha avviato un nuovo format alla scoperta dei migliori vini italiani. Ogni mese, infatti, le scenografiche salette del Grand Hotel Portovenere, antico palazzo del XVI secolo affacciato sul mare, vengono aperte al pubblico, con degustazioni guidate delle più esclusive etichette, accompagnate a preparazioni culinarie in abbinamento. “Il Palmaria Restaurant ha nel proprio dna la promozione del territorio nella sua globalità – spiega Antonio Polesel, General Manager del Grand Hotel Portovenere – pensiamo che il nostro ristorante possa assolvere alla funzione di un vero e proprio laboratorio di cultura eno-gastronomica, capace di generare nuove idee e di attrarre esperienze diverse, nel solco della tradizione, ma con lo sguardo aperto verso l'orizzonte delineato dal nostro bellissimo mare". Il menù in abbinamento alle diverse tipologie di Vermentino prevede piatti della tradizione spezzina, seppur rivisitata: "Tentacoli di Polpo cotti a bassa temperatura, il suo brodetto, bruschetta e guanciale" e le "trofie artigianali con frutti di mare". Un menù creativo, curato dallo Chef Francesco Parravicini, che dopo un lungo lavoro di ricerca e “scouting” dei migliori produttori locali, ha elaborato una serie di proposte stagionali a tema per promuovere proprio la cultura del territorio. "Il nostro know how nell'accoglienza internazionale ci ha permesso di mettere a fuoco le esigenze dei nostri clienti rispetto alla conoscenza del territorio e all'interscambio culturale – spiega Cristina Raso, responsabile comunicazione e progetti speciali per l’hotel - l'offerta gourmet del Palmaria si propone infatti come un luogo di approdo di diverse culture, coerentemente con il nostro ruolo di ambasciatori dell'accoglienza made in Italy”. La stagione 2017 del Palmaria Restaurant vede diverse novità, tra cui l'aggiunta di menù vegetariano e l'inserimento di proposte gluten free; il tutto con preferenza per i prodotti biologici, il pescato a chilometro zero e le eccellenze delle regioni confinanti. L'Appennino Tosco Emiliano e l'entroterra ligure, con le loro perle gastronomiche, sono infatti tra le fonti d'ispirazione più intense, secondo una formula già testata con successo, per affascinare l'esigente clientela internazionale e spingerla ad esplorare il territorio. Il Grand Hotel Portovenere è una struttura a quattro stelle aperta nel 2014. Sede privilegiata per soggiorni leisure & business, il Gand Hotel è parte attiva nell'organizzazione di incentive, eventi di formazione, teambuilding, meetings e cene di gala. La struttura presenta circa 50 camere di diversa tipologia. Il Ristorante Gourmet “Palmaria” e il Bar “Venus” completano l'offerta del Grand Hotel e rappresentano uno dei vanti dell'offerta enogastronomica della Liguria. 

 

Claudio Zeni

Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
Grand hotel portovenere porta in scena il signor vermentino

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Inserisci il tuo commento

Titolo
Commento rilasciato da
Email
Commento
Valutazione

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy
Nome e Cognome
Email
Telefono
Paese
Messaggio

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy

CAPTCHA Image
[ Cambia codice ]

Per poter inviare il messaggio inserisci qui il codice di sicurezza
Editore

Editore del Goloso & Curioso è la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»

Iscriviti alla Newsletter