Goloso e Curioso
CAFFE’ MOKARICO

CAFFE’ MOKARICO

Mokarico, torrefazione artigianale nata nei primi anni del '900 in Corso Tintori a Firenze, porta avanti da sempre l’obiettivo di offrire un prodotto di massima qualità. E’ il 1936 quando i fratelli Igino e Corrado Paladini rilevano l’attività dal fondatore, il Commendator Barbieri, portando avanti gli stessi valori fino al 1984, quando subentra il nipote Marco Paladini. Il passaggio di proprietà ed il cambio generazionale non hanno mai allontanato l’azienda dal proprio focus: offrire un caffè d’eccellenza, controllato e garantito, dal chicco alla tazzina.

Si può dire che Marco Paladini abbia il caffè nel sangue: nato il 21 maggio 1957 a Borgo San Lorenzo, attuale sede della torrefazione, ha avuto modo fin da giovanissimo, di entrare in contatto con questo mondo e di apprenderne tutti i segreti e le sfaccettature.

Grazie a Marco l’azienda, già consolidata sul mercato nazionale si apre anche ai mercati esteri. Oggi è possibile bere caffè Mokarico negli Stati Uniti, Germania, Russia (“siamo la prima azienda di Mosca e tutto il Cremlino usa il nostro caffè”, dice orgoglioso Marco”), Olanda e Grecia, isole comprese. Acceleratore di notorietà è successo è stata Hollywood che, in occasione della Notte degli Oscar 2005 ha scelto proprio l’azienda di Marco Paladini per servire oltre 2000 tra caffè e cappuccini.

Marco ha saputo capire i tempi e le tendenze, sia nella scelta della materia prima che per le tecnologie ed afferma: “La percezione della qualità varia negli anni ed è compito di un’azienda dinamica saper rimanere al passo coi tempi prevedendo i trend. Per questo motivo recentemente abbiamo creato anche una linea bio sia per andare incontro ai gusti dei consumatori che per portare avanti la nostra filosofia di rispetto per la terra e sviluppo sostenibile. La qualità del nostro prodotto non sta solo nella "tazzina" ma nella correttezza e trasparenza di tutto il ciclo produttivo".

Per Mokarico un anno significativo è stato il 2015 quando è stata ridisegnata l’immagine dell’azienda con il restyling del logo e un nuovo packaging. Sempre in questo anno l’azienda si avvale di una nuova figura chiave, quella di Tommaso Bongini, entrato nello staff dopo un'importante esperienza formativa a Londra, che lo introduce nel mondo dei “coffee nerd”.

Per continuare a rimanere un’azienda contemporanea e adattarsi al dinamismo del mondo del caffè, l’azienda ha recentemente investito nella realizzazione di un nuovo laboratorio. Qui, durante la tostatura, grazie a sofisticati macchinari, come la tostatrice Giesen da 6kg e il sample roaster Ikawa Pro, è possibile verificare la qualità del caffè e quale sia il miglior profilo di tostatura per ogni singola origine.

Inoltre, il software di queste macchine, consente di memorizzare i profili di tostatura e replicarli successivamente.

L’azienda pone particolare attenzione all'insegnamento ed è per questo che ha istituito il Centro Formazione “Mokarico l’HUB” dove vengono organizzati diversi corsi che vanno a toccare le principali tematiche riguardo al caffè, dalla pianta, al chicco, alla tazzina e alla corretta preparazione dell’espresso. Parte della didattica è inoltre dedicata al servizio, con corsi di preparazione improntati all'accoglienza del cliente e alla gestione del bar.


Claudio Zeni

Tutti gli articoli >

ZeniClaudio
Caffe’ mokarico

ZeniClaudio

ZeniClaudio

Claudio Zeni, laureato in Letterature e Lingue straniere è nel mondo del giornalismo dall’età di 18 anni. Appassionato di sport, enogastronomia e turismo collabora con media locali, nazionali ed internazionali di settore. Tra i principali riconoscimenti giornalistici assegnatigli si ricorda il premio nazionale Gennaro Paone consegnatogli a Roma dal direttore generale dell’Enit, il I.o premio giornalistico nazionale ‘Strada del Vino del Recioto e di Gambellara’,  il I.o premio ‘Primavera del prosecco’, 'Amici della Chianina', 'Premio Tarlati', 'Scandiano', 'Sant'Angelo in Vado, 'Apicio', 'La bisaccia del tartufaio', 'Burson'. Per quattro anni ha seguito l’Hong Kong Food Festival e per due ha coordinato la manifestazione nazionale Top of Golf finalizzata alla proclamazione del miglior ristorante della ‘Wine Tour Cup’ dell'Associazione 'Città del Vino'. Coordinatore della giuria e dei cuochi del concorso culinario ‘Tartufo d’oro’ di Gubbio’. Unitamente al Presidente dei Cuochi di Arezzo organizza il concorso  'Penne bruciate', giornalisti ai fornelli dove a vincere è il 'piatto peggiore'. Autore con Leone Cungi del libro ‘Sport e società a Monte San Savino (Un secolo di storia sportiva e tradizioni sul borgo toscano). 

Inserisci il tuo commento

Titolo
Commento rilasciato da
Email
Commento
Valutazione

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy
Nome e Cognome
Email
Telefono
Paese
Messaggio

Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo il Disposto di Legge 196/2003 per essere contattato e ricevere le informazioni da me richieste con la compilazione di questo modulo. Tutela della privacy

CAPTCHA Image
[ Cambia codice ]

Per poter inviare il messaggio inserisci qui il codice di sicurezza
Editore

Editore del Goloso & Curioso è la ditta Colombo 3000, un gruppo aziendale che si occupa da oltre 10 anni della...Leggi tutto»

Iscriviti alla Newsletter